2012 Mostra “Il Giardino Segreto” Palazzo Sforza Cesarini – Genzano

Per questa mostra ho dipinto “Cattedrale”, olio cm 60×80, il riferimento è esplicito alle cattedrali gotiche le quali, nelle loro vetrate, riprendevano le quinte naturali degli intrecci di rami e foglie. Altro quadro realizzato per la mostra: “Il respiro della foresta”, olio cm 60×80. Nato su un quadro riuscito male (devo ancora conoscere un pittore che non riutilizza le tele già dipinte) voleva rappresentare anche il proprio giardino interiore. Il risultato finale mi ha suggerito il titolo dove il respiro indica vita, come la vita umana. “L’universo, un diapason in continuo movimento”   un brano di natura che svela quella legge meravigliosa che la regola,  che si nasconde,  impercettibile ad un primo sguardo.

 

2013 Mostra “Castelli di Scrittori”, Scuderie Aldobrandini, Frascati

L’occasione della rassegna pittorica e letteraria “Castelli di Scrittori” tenuta a Frascati, nella prestigiosa location delle Scuderie Aldobrandini, mi ha spinto a realizzare il dipinto su tela di lino “Noi come foglie”, interpretando il tema proposto: La Letteratura come ponte. Il ponte l’ho inteso in senso temporale: la Letteratura attraverso i secoli e i millenni parla al cuore degli uomini e riprende gli stessi temi, come la vita umana paragonata alla vita delle foglie (Mimnermo, Leopardi, Ungaretti).

2013 Integrazione: femminile plurale

Per la mostra in occasione della Festa delle donne “Integrazione: plurale femminile” (Cassino, Biblioteca) ho realizzato “Tante storie – I nuovi italiani”, tecnica mista su tela, cm 150×100. Ho rappresentato donne che conosco, con nomi e riferimenti diversi. Poi, considerando che dietro le donne ci sono traslochi, famiglie, ricerca di lavoro e di casa, ecco sullo sfondo pezzi di juta, di carta da pacchi, di giornale (annunci della rivista settimanale Porta Portese).